Vacanze Daniela
home page - chi siamo - ville 4/6 posti - ville 7/13 posti - case/appartamenti - residence -- contatti
last minute
Portopalo di Capo PasseroVacanze Daniela si trova a Portopalo di Capo Passero, il paese più a sud della provincia di Siracusa, talmente a sud da trovarsi addirittura al di sotto del parallelo di Tunisi per 50 km circa. La fascia costiera alterna lunghe spiagge, caratterizzate da dune sabbiose, ad alte scogliere a picco sul mare. Il centro abitato conta circa 4000 residenti ed ha un'altitudine di 20 metri s.l.m. Il lungo Corso Vittorio Emanuele lo attraversa da un estremo all'altro, collegando la zona di Scalo Mandrie (famosa per le sue spiagge e i rinvenimenti archeologici) e il Porto Peschereccio, punto nevralgico dell'economia del paese, che oltre alla pesca fa affidamento sull'agricoltura e al turismo. Portopalo fu fondata dal barone Don Gaetano Moncada che, alla fine del 1700, finanziò a proprie spese la costruzione di alcune casette di pescatori in zona Scalo Mandrie. Le tracce di insediamento umano nella zona comunque risalgono a tempi ben più remoti, come testimoniano alcuni reperti archeologici rinvenuti qualche tempo fa.
Scalo Mandrie"E quando spunta il sole te ne resti qui a guardare tutto il gioco delle luci che colora questo mare e questi luoghi senza tempo, e tutta l'aria sa di sale, di quello stesso odore che dovevano sentire anche gli antichi naviganti, fini commercianti, grandi conquistatori, pirati senza patria, trafficanti senza scrupoli, ladri di tesori o nobili signori in cerca della loro gloria: se ti tuffi in questo mare fai un bagno nella storia..."

"E quando il sole tramonta imporporando l'orizzonte, e ascolti la risacca accarezzare dolcemente la sabbia e gli scogli, allora pensi che, una volta finite le tue vacanze, quando avrai fatto ritorno nei tuoi luoghi di origine, potrai raccontare queste emozioni ai tuoi amici, ai tuoi parenti. Quale vana speranza! Ti accorgerai di non riuscire a trovare le parole per esprimere quello che hai provato perché Portopalo si può solo vivere, non si può raccontare, sarebbe come cercare di raccontare un sogno, un bellissimo sogno dal quale ci si sveglia a malincuore. Ecco, Portopalo é un sogno, anzi, di più, perché, per quanto tu ti possa sforzare, difficilmente riuscirai a rifare lo stesso bellissimo sogno, mentre Portopalo é qui: per continuare a sognare devi solo ritornare... "
GranelliIl mare del sud della Sicilia è accattivante, capace di ammaliare con le sue acque fresche e limpide, tali da fare intravedere in tutto il loro spettacolare splendore i fondali marini. Il litorale di Portopalo e dintorni offre al visitatore la bellezza di una natura a tratti ancora selvaggia: dune sabbiose e scogli dipingono paesaggi esotici, che evocano alla mente mente chissà quali zone d'oltreoceano. E invece no: questa è la Sicilia, questa è Portopalo, questa è la costa di un luogo dove calore, colori e sapori si fondono e riescono a stregare cuore e anima di chi viene a trascorrere le sue vacanze da queste parti. Il panorama delle bellezze naturali da visitare durante il periodo di ferie è davvero ampio, e a volte capita che non sempre, in un'unica permanenza, i visitatori riescano a rendersi conto appieno della vasta gamma di scenari da incamerare nella valigia dei ricordi: ci sarà sempre una spiaggetta, un anfratto, una viuzza che non si riusciranno a visitare.
Noi di Casa Vacanze Daniela siamo qui anche per questo: per fornire a chi usufruirà delle nostre strutture tutti i consigli relativi sui luoghi che meritano di essere visitati, sia in paese, a Portopalo di Capo Passero, sia nei dintorni (Marzamemi, Noto, Vendicari, etc...). Nel frattempo, vogliate gradire alcune belle immagini del nostro territorio.
-
SPIAGGE E LUOGHI DI MARE DELLA ZONA
   
Isola di Capo Passero (Portopalo)
Isola delle Correnti (Portopalo)
Scalo Mandrie (Portopalo)
Carratois Punto Rio (Portopalo)
Punta delle Formiche (Portopalo)
Pantanello (Portopalo)
-  
Costa dell'Ambra (Pachino)
Granelli (Pachino)
-  
Morghella (Pachino)
Spinazza (Marzamemi)
-  
San Lorenzo (Noto)
Lido di Noto (Noto)
Vendicari (Noto)
Calamosche (Noto)
-  
Laghetti di Avola (Avola)
Gallina (Avola)
-  
Fontane Bianche (Siracusa)
-  

NotoA 6 Km circa da Portopalo si trova Pachino, paese natale di Vitaliano Brancati e centro molto conosciuto per la produzione del pomodorino ciliegino. La coltura tradizionale del luogo però è sempre stata quella della vite che produce delle uve dalle quali si ottengono dei vini molto pregiati che vengono esportati anche all'estero. A Pachino consigliamo di visitare la Piazza Vittorio Emanuele, cuore pulsante della città, e la Chiesa Madre.

A 8 Km circa da Portopalo, costeggiando il mare, si raggiunge Marzamemi, frazione di Pachino, caratteristica borgata di pescatori in cui si possono visitare la "balata", l'antica tonnara e la piazzetta dove si trovano la chiesetta del '700, il Palazzo di Villadorata e le caratteristiche casette dei pescatori. Oggi Marzamemi è un centro turistico molto affollato nel periodo estivo.

Da Pachino proseguendo per Noto si raggiunge l'Oasi Naturale di Vendicari (15 Km da Portopalo). Qui è possibile la visita guidata della riserva.

Proseguendo si giunge a Noto (25 Km circa da Portopalo), capitale del Barocco, un'utopia realizzata, una città pianificata e costruita come un'opera d'arte, un emblema intriso dei simboli della civiltà settecentesca. Nel 2002 la città è stata dichiarata dall'Unesco Patrimonio dell'Umanità insieme a Palazzolo Acreide, Scicli, Modica e Ragusa. A pochi chilometri si può visitare Noto Antica, la vecchia città distrutta dal terremoto del 1693.

SiracusaA 6 Km da Noto si trova Avola, centro che dà il nome al nero d'avola, vitigno dal quale si ottengono i più pregiati vini di Sicilia. Nella città lo stile architettonico predominante è il Liberty. Utilizzato anche lo stile floreale, trattato da abili scalpellini che, con grande capacità creativa, hanno trasformato le facciate delle case in vere e propie decorazioni in pietra. Nella zona montana, alle spalle di Avola, si trova Cava Grande. In fondo alla cava scorre il fiume Cassibile che crea lungo il suo percorso limpidissimi laghetti, meta continua di gitanti che, per raggiungerli, si avventurano in un percorso tortuoso e scosceso.

A quarantacinque minuti di macchina da Portopalo si trova Siracusa, città tra le più belle del Mediterraneo, ricca di storia e di monumenti e che ha visto succedersi, in oltre tremila anni, espressioni importanti delle maggiori civiltà.

Palazzolo AcreideL'area montana della provincia di Siracusa è un luogo di straordinario interesse sotto l'aspetto archeologico, culturale e paesaggistico. Palazzolo Acreide (Patrimonio Unesco) è ricca di monumenti barocchi circondati da antichi quartieri costruiti su scoscesi pendii che regalano squarci di splendidi panorami. Da visitare, tra gli altri, il Teatro Greco che in posizione panoramica, domina la valle dell'Anapo. Procedendo si incontra Buscemi, raro esempio di paese-museo con presenze di bella architettura barocca. Buccheri, vicino Buscemi, mantiene tracce medievali ed è abbellito da chiese ed edifici settecenteschi. È un luogo ideale per escursioni in un ambiente ancora perfettamente integro.

Proseguendo si arriva a Cassaro, da cui si può raggiungere la Necropoli di Pantalica che, arroccata lungo le pareti della profonda cava della splendida valle dell'Anapo, è la più grande necropoli del bacino del Mediterraneo con le sue oltre 5000 tombe a grotticelle artificiali, scavate in profondi costoni rocciosi la rendono simile a un favo di api. La Valle dell'Anapo è una località di rara bellezza (oggi area demaniale d'interesse naturalistico) che comprende una parte della Necropoli di Pantalica. Per le visite ci si avvale di un servizio gratuito che trasporta i visitatori accompagnandoli lungo i 13 Km. dell'area protetta. Si può fare il bagno nel fiume in uno spettacolo naturale incontaminato.

ModicaA 20 Km. da Portopalo, passando per Pachino, si arriva ad Ispica. Qui si può visitare il Parco della Forza e la Cava d'Ispica, impressionante sovrapposizione di necropoli pre-greche, catacombe, ipogei bizantini e abitazioni rupestri che vanno dalla preistoria fino quasi ai giorni nostri.

Proseguendo si raggiungono prima Modica e poi Ragusa (entrambe Patrimonio Unesco), città costruite sulle scoscese pareti di cave di straordinaria bellezza e di scenografica imponenza, dagli edifici barocchi di indubbio fascino. Splendide le facciate delle chiese barocche.

Tornando si può passare da Scicli (Patrimonio Unesco) e poi, costeggiando il mare, dai paesini di pescatori di Donnalucata e Sampieri e, quindi, dalla moderna cittadina di Pozzallo.